EVENTI

Presentazioni, performances, incontri e tour organizzati da Tramandars.

Let's call for arts for Afghanistan!

28 ottobre 2021

Giovedì 28 ottobre 2021, ore 19:00-23:00 presso l’Ambasciata Islamica della Repubblica dell’Afghanistan in Roma si terrà l’inaugurazione della mostra monotematica del collettivo Tramandars: “Let’s call for arts for Afghanistan!” (Chiamata alle arti per l’Afghanistan!).

Come reazione ai fatti che negli ultimi mesi stanno stravolgendo l’Afghanistan, e che attraverso le immagini scuotono profondamente le coscienze del mondo intero, noi di Tramandars abbiamo sentito la necessità di reagire con un appello: una “chiamata alle arti” con l’intenzione di pensare, lavorare e agire per una grande mostra realistica e monotematica.

L’esperimento artistico si ispira alla collezione “Terrae Motus”, progetto fortemente voluto dal gallerista napoletano Lucio Amelio dopo il terribile terremoto che nel 1980 devastò alcune regioni del sud Italia. Oggi la collezione “Terrae Motus” (composta da 65 capolavori, tra i quali spicca per notorietà l’opera di Andy Warhol “FATE PRESTO”), è aperta al pubblico e visitabile presso la Reggia di Caserta.

All’appello del collettivo Tramandars hanno risposto artisti italiani e internazionali, per raccontare con  sentimento realistico la forza bruta e mortifera della guerra, e magari trasformarla in linfa generativa che celebri la vita e l’essere umano.

L’intervento artistico ha un valore solidaristico, umanitario, benefico e culturale. La vendita delle opere in mostra, così come le libere donazioni, saranno devolute in favore dei cittadini afghani rifugiati in Italia e finanzieranno alcuni progetti umanitari in Afghanistan curati dalla onlus “NOVE ONLUS. CARING HUMANS”.

Invitiamo pubblicamente istituzioni, fondazioni e qualsiasi altra realtà interessata a partecipare all’evento, inviando una mail a tramandars@gmail.com

Invitiamo inoltre chiunque voglia collaborare con il progetto e condividerne le cause a donare un contributo con la causale: “Emergenza Afghanistan TRAMANDARS” – IBAN: IT10Y0364601600526403418336
Paypal: tramandars@gmail.com

 

L’inaugurazione sarà aperta al pubblico su invito.

Crisommole 2021 - tour guidato e Museo Chiesa

2-3-4 luglio 2021

Abbiamo omaggiato la stagione estiva con un evento dedicato al simbolo delle terre vesuviane, l’albicocca o “𝙘𝙧𝙞𝙨𝙤𝙢𝙢𝙤𝙡𝙖”. Tre giorni all’insegna di arte, musica e degustazioni.

In occasione della manifestazione è stato presentato Museo Chiesa: intervento di musealizzazione della Chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore.

Seguendo il nostro staff lungo un tour gratuito del Casamale, centro storico di Somma, i visitatori hanno avuto la possibilità di scoprire i tesori artistici custoditi all’interno della chiesa e le caratteristiche urbanistiche e architettoniche del borgo, oltre a curiosità storiche e leggende: la storia del Largo del Riscatto e del Convento delle Alcantarine, di Palazzo Orsini, di Palazzo Basadonna e… del famoso “Munaciello”.

Jago - Scolpisci te stesso

18 dicembre 2017

Nell’ambito della presentazione della rivista Summae Civitas abbiamo maturato l’idea di invitare a Somma Vesuviana un grande artista contemporaneo che ci aiutasse a divulgare la Storia, l’Arte e la cultura del territorio non solo agli esperti del settore o ai pochi appassionati, ma anche ai giovani.

Jago ha accolto il nostro invito e ci ha seguito in un tour alla scoperta delle bellezze storiche e artistiche della città.

Francisco Bosoletti - Alma Memoria

26 luglio 2018

L’inaugurazione di Alma Memoria è stata corredata da un suggestivo spettacolo dei danzatori della scuola del Maestro Angelo Parisi. Bosoletti ha inoltre realizzato delle video-installazioni temporanee raffiguranti delle Muse all’interno di alcune cappelle. Esse sono figlie di Mnemosyne, la dea greca della Memoria, che si configura come un’equivalente dell’Immacolata protagonista del murale.

“L’Arte deve erigere monumenti, la Cultura invece osservarli da più punti di vista e aiutarci a essere critici, a non dimenticare (levare dalla mente – dalla memoria) ma anche ricordare (da re-cordocor-cordis, “cuore”), a riportare al cuore ciò che sentiamo e ciò che proviamo”.