Visual Learning, Franz Cerami

  • di
Franz Cerami e Tramandars

Il 21 ottobre del 2019 abbiamo ospitato a Somma Vesuviana l’artista di fama internazionale Franz Cerami.

Franz Cerami progetta, da 20 anni, opere d’arte digitali come il Museo Virtuale di Architettura Contemporanea Muvarc, le scenografie virtuali dello spettacolo televisivo italiano “Mediamente”, il Conservatorio Virtuale di Musica “San Pietro a Majella”, le installazioni Moving architecture, Miss Digital World, Porte digitali e tanto altro.

È stato direttore del Master universitario in Progettazione e realizzazione di musei virtuali, il Festival europeo della breve comunicazione audiovisiva Corto Circuito, il festival multimediale applicato al patrimonio culturale “Monumedia”.

Arte e tecnologia: connubio perfetto

La caratteristica principale delle opere di Franz Cerami è combinare tecnologia e arte creando eventi e prodotti unici; utilizza le tecnologie digitali per costruire ed elaborare viaggi d’arte.

Il dispositivo intellettuale utilizzato da Cerami è l’integrazione tra arte e multimedia. L’arte vista come un’esplorazione dell’eredità culturale, vista come segno e testimonianza di cultura, ricerca e invenzione, vista come un valore. Il multimediale come viaggio, come strumento, come interazione di lingue, profondità di conoscenza e informazione, interattività.

Purtroppo sarebbe un errore etichettare Franz in un suo lavoro o tramite un altro e finiremo nell’errore di limitarlo. Rimandiamo al vostro personale parere e alla vostra sensibilità di capire chi è e cosa fa questo artista dopo aver cercato qualcosa online dei suoi progetti o magari, per chi è più fortunato, ammirare dal vivo le sue opere d’arte.

Franz Cerami tra tradizione e innovazione

È stato un onore ospitare nella nostra città un artista del suo calibro e parlargli della storia di Somma e di quella della Festa delle Lucerne. Franz è rimasto colpito dal mistero celato dietro la Feste delle Lucerne e  parlando delle nostre esperienze e delle sue, abbiamo ragionato e ipotizzato i vari collegamenti che ci sono tra luce e le festività in generale cercando di aggiungere dalla sua esperienza artistica e di vita,  trascorsa in giro per il mondo, nuovi tasselli, magari mai analizzati, di quel mosaico  infinito, che è la cultura popolare.

Franz Cerami è un artista che lavora con luci e proiezioni quotidianamente. Conosce la simbologia che c’è dietro questo fantastico strumento, utilizzato sin dall’inizio dei secoli dagli uomini per celebrare il bene e talvolta il male.

Abbiamo riscoperto con lui emozioni e sentimenti, ma soprattutto abbiamo viaggiato con lui, con la mente, con il cuore e con l’anima. Tra un vicolo del Casamale, tra un opera d’arte di Somma e tra un libro e l’altro della Bibilioteca di Casa Russo… Siamo diventati, come quando si torna da un qualsiasi viaggio, più ricchi di insegnamenti e più consapevoli di quanto speciali siamo e magari ancora non lo sappiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *